Meditazione spirituale della Quarta Domenica del Tempo Ordinario – 28 gennaio 2018

Non ci sono più parole per dirvi se non: “riconosciamo Gesù, il figlio di Dio!” La nostra vita è senza emozione, Cristo è vissuto e vive e nessuno, anche il più potente della terra, può nascondere questa verità! Chi ci crede si salverà, chi non ci crede sì dannerá. Tutto ha un limite, questa generazione perversa non ha più pietà del povero, del debole, ovunque è guerra fratricida. Come finirà?

Piccola meditazione mariana:

“Figli miei la libertà che avete oggi è una libertà diabolica, una libertà che non ama la vita, è una libertà che vi porterà ad accusarvi l’uno con l’altro! Guardate intorno e vedete quanto male sta producendo questo libertinaggio; riconoscete mio Figlio, prostratevi davanti a lui se volete essere salvati: domani potrebbe essere troppo tardi”.

Buongiorno amici e buona domenica a tutti nella conversione! Vi benedico.

diacono Don Emilio Cioffi, “il bastonato” di Dio. Amen

Precedente Pensiero del mattino 27 gennaio 2018 - Unità dei Cristiani Successivo Pensiero del mattino di lunedi 29 gennaio

Lascia un commento


*