Pensiero del mattino 27 gennaio 2018 – Unità dei Cristiani

Lasciamo perdere.

Quando il mondo sembra ostile e tutto ti rema contro, allora la verità, che è come la luce, si fa strada da sola, e ciò che è falso diventa una scure per chi crede di essere giudice o per chi, con un “click”, vota “mi piace” per condannare! Dico ai faciloni: frenate il vostro istinto del “facile giudizio” e non lasciamoci condizionare da certi visi d’angelo che celano il lupo sotto le mentite spoglie! Creature deviate che vivono forti disordini, materiali e morali, che cercano di trasferire sulle loro vittime. Facile “cavalcare l’onda” di accuse che trovano facilissimi consensi, attirare l’attenzione e cercare di distruggere persone che vivono nella loro riservatezza, e che lavorano nella luce e per la Luce! Senza Dio, senza dignità, senza moralità… cosa possiamo aspettarci?! “Ricordati uomo che sei polvere e polvere tornerai!!! Convertiti e credi al Vangelo!” poi d’altronde, com’è prevedibile, la Verità sarà lei a cercarti; non serve agitare “tribunali di tribù facebookiane. Tutto ha un limite, esiste un tipo di martirio silenzioso, di chi ha la coscienza pulita e a posto, che aspetta chi può veramente giudicare il vero dal falso. Buona giornata di preghiera per l’unità dei cristiani. Vi benedico.

diacono don Emilio Cioffi, “l’imbavagliato” di Dio. Amen.

Precedente Pensiero del mattino del mattino 26 gennaio 2018 Successivo Meditazione spirituale della Quarta Domenica del Tempo Ordinario - 28 gennaio 2018

Lascia un commento


*