Pensiero del mattino di giovedi 10 maggio 2018

Profumo eterno?
Molti di noi ci tengono a curare la propria persona ed è giusto che sia così, però farlo in modo eccessivo è sbagliato. Profumarsi, lavarsi, curarsi, rientra nella normalità di ogni persona, però mai esagerare; bisogna anche pensare che oltre al corpo, abbiamo un’anima che pretende e vuole attenzione da parte nostra, con gesti di amore: curarla e profumarla con preghiere dolci e vere, nutrirla con la “carità” e l’“affidamento”; facendo così c’è la cosiddetta “par- condicio”, sia per il corpo che per l’anima! Amici, siamo molto complicati e ragioniamo secondo una logica che spesso cozza con Dio, nostro creatore. Alla fin fine un giorno tutti avremo lo stesso profumo, cioè quello della putrefazione del corpo nella terra; dell’anima in cielo dipende sempre e solamente da ciò che abbiamo creduto e fatto sulla nostra amata Terra. Buongiorno a tutti. Un abbraccio e vi benedico tutti.

Diacono don Emilio Cioffi, “il venditore di profumi” di Dio. Amen.

Precedente Pensiero del mattino di mercoledi 9 maggio 2018 Successivo Pensiero del mattino di venerdi 11 maggio 2018.

Lascia un commento


*