Pensiero del mattino di giovedi 17 maggio 2018

Essere amico…
Quando parliamo di amicizia parliamo di noi stessi… infatti nella vera amicizia c’è un valore aggiunto dato dall’essere “sulla stessa lunghezza d’onda”, dalle affinità in comune. Per questo quando si viene traditi si prova un profondo dolore. L’amicizia vera non fa calcoli, ma si dona lasciandosi consumare per supportare l’amico in difficoltà. Si dice che gli amici non vengono imposti, ma si scelgono; infatti c’è molta attenzione di affetto su chi scegliamo come amico. Nella vera amicizia le stesse persone diventano quasi “gemelle” sia nei gusti che nelle scelte. Un amico sa condividere gioie e dolori, fatiche e speranze. Gli amici si cercano come fratelli. Mai tradirli, mai nascondergli la verità, mai essere possessivi; ma semplicemente garantirgli l’affetto e il sostegno, se ce ne fosse bisogno. Tutti dobbiamo fare attenzione nelle scelte, perché una cattiva compagnia potrebbe distruggere persone buone e famiglie sane. Ricordiamoci che “Giuda” gira sempre alla ricerca di altri amici da “infettare ”… per garantirsi una discendenza futura, ed il “pane quotidiano”. Buongiorno, amici, Salutatemi i vostri amici con una carezza. Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, “l’amico vostro, senza interessi” di Dio. Amen.

Precedente Pensiero del mattino di mercoledi 16 maggio 2018 Successivo Pensiero del mattino di venerdi 18 maggio 2018

Lascia un commento


*