Pensiero del mattino di lunedi 16 aprile 2018

Tutti, bene o male, abbiamo qualcosa da mostrare: casa, terra, macchina… tutti abbiamo qualcosa di cui essere orgogliosi, però se tutto ciò che possediamo non ha vita, è spento e non produce frutto, è come avere una candela spenta nel buio della nostra avidità, che non dà emozione e non produce luce. Proviamo a prendere la candela della candelora e accediamola tenendola fra le mani; sicuramente proveremo gioia, poi spegniamola e vedremo la differenza di come siamo noi. Ebbene amici, che vogliamo fare, continuare a vivere una vita spenta? Credo che basta di essere causa di oscurità! Iniziamo a guardare un po’ intorno e a distinguere il vero col nostro modo di essere veri, giusti e santi. Immergiamoci nella Grazia di Dio per non essere spenti e privi di vita, la speranza si da’ per averla in tutto, così funziona se sapremo essere veri. Buona giornata di grande entusiasmo! Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, “l’alveare” di Dio. Amen.

Precedente Meditazione spirituale della Terza Domenica di Pasqua - 15 aprile 2018 Successivo Pensiero del mattino di martedi 17 aprile 2018