Pensiero del mattino di mercoledi 11 aprile 2018

La carità farla? Ci siamo mai chiesti quanto bene facciamo? Tutto parte dal cuore. C’è chi lo usa per amare e donare e chi invece lo usa per rubare e vendicarsi. Come possiamo essere benedetti da Dio se ci chiudiamo a compiere del bene? La distinzione tra la carità e l’offerta è che la carità intenerisce il cuore e non si trattiene a donarsi; l’offerta corrisponde alla rinuncia a qualcosa di nostro per collaborare nelle iniziative singole o collettive. Perciò amici, se passa il cestino nella Chiesa è perché ci sono tante iniziative a sostegno di poveri e indigenti e non cerchiamo solo la monetina avanzata o antipatica, da liberarsene, ma, di tanto in tanto, valorizziamo ciò che veramente possiamo dare. Investiamo la nostra vita anche nel donare e fare carità, Dio promette che i nostri tesori ce li farà trovare triplicati sia in terra che un giorno in cielo. Buona giornata a tutti voi che sapete come si agisce nella carità. Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, “il piccolo samaritano” di Dio. Amen.

Precedente Pensiero del mattino di martedi 10 aprile 2018. Successivo Pensiero del mattino di giovedi 12 aprile 2018

Lascia un commento


*