Pensiero del mattino di mercoledi 11 luglio 2018

Diamoci una risposta…

Viene da chiedersi come mai molti di noi non amano fare un percorso spirituale. Perché si ama più organizzare viaggi di piacere e divertimenti stratosferici e mai un viaggio spirituale? Cosa hanno di diverso queste anime che nonostante si dichiarano credenti non praticano nessun tipo di percorso spirituale? …Vedere questi fratelli incravattati e imbarazzati, costretti a riti religiosi come matrimoni, battesimi, cresime o tristi funerali, dove il loro andare diventa quasi “tortura doverosa” mentre aspettano la fine dei riti religiosi sbuffando e lamentandosi della loro lunghezza… fuori della chiesa, è penoso.. Perché tutti questi atteggiamenti negativi nei confronti del sacro? Cosa trattiene questi fratelli così presi dai vizi terreni? Mi chiedo, chi sa se organizzando un party o una partita di calcio in chiesa, con giocatori famosi e vip televisivi, entrerebbero? Sicuramente cercherebbero, con raccomandazioni, di occupare i primi posti! Buongiorno, amici, diventiamo più attenti alle cose di Dio! Vi benedico.  

Diacono don Emilio Cioffi, “lo stradino” di Dio. Amen.

Precedente Pensiero del mattino di martedì 10 luglio 2018 Successivo Pensiero del mattino 12 luglio 2018

Lascia un commento


*