Pensiero del mattino di mercoledì 27 giugno 2018

Forza…

Proviamo a tirarci su dalle quotidiane sofferenze che sembra non vogliano abbandonarci. Cerchiamo di non prendercela troppo per evitare di precipitare in depressione e disperazione. Troviamo sempre delle risposte positive e plausibili in modo da non restare imprigionati dal nostro ego. Tutti passiamo attraverso dolori, problemi, tribolazioni e incomprensioni; non c’è nessuno che possa dire di essere esente. Queste cose ci segnano, ma ci rendono più sensibili e migliori agli occhi di Dio. Proviamo a dare più valore alle nostre lacrime, se dovesse capitare di versarne. Magari sarà un motivo di riconciliazione con la nostra anima. Buongiorno, amici, sono tornato da Medjugorje, vi ho presentato tutti a Maria! Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, “il trasportino” di Dio. Amen.

Precedente Pensiero del mattino di martedì 26 giugno 2018 Successivo Pensiero del mattino di giovedì 28 giugno 2018

Lascia un commento


*