Pensiero del mattino di sabato 14 aprile 2018

Abbiamo mai pensato che il mondo dove viviamo è come il nostro corpo, che va curato e difeso dalle insidie del male? Quante volte proviamo dolore per un semplice mal di testa o per un dolore alle ossa, e come ci sentiamo con febbre e vertigini? Ci mettiamo alla ricerca di un medico o di un farmaco per alleviare e difenderci da questi malesseri! Ogni tipo di dolore provoca instabilità a tutto il resto del corpo… si potrebbe dire: se mi fa male il piede cosa c’entra che anche il cuore ne risente? O: “se ho mal di pancia perché il cervello è infastidito?” Si, amici, così è anche per la Terra e se una nazione vive nel disagio della guerra o nella miseria, anche le altre nazioni ne soffrono. È inutile far finta di non capire e di non interessarcene perché un giorno quei mali, non curati da tutti noi, potrebbero infettarci e arrivare da noi! La Terra è come il nostro corpo e nel nostro corpo ci viviamo noi e noi tutti, viviamo nella amata madre Terra! Buona giornata di solidarietà. Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, “la pompa sommersa dell’acqua” di Dio. Amen.

Precedente Pensiero del mattino del 13 aprile 2018 Successivo Meditazione spirituale della Terza Domenica di Pasqua - 15 aprile 2018

Lascia un commento


*