Pensiero del mattino di sabato 9 giugno 2018

Invochiamo…
Come si fa per vivere di pace, di amore, di perdono; vivere bene sia internamente che esternamente? Come si fa a non essere cattivi, ingiusti e sleali? Come si fa, amici, a cercare la tranquillità? È semplice: chiediamo la grazia a Dio. Invocare la grazia è un nostro diritto perché Dio stesso ce ne ha concesso la facoltà per le nostre necessità… fa parte del mistero di Dio! Capire se abbiamo la grazia è facile: colui che ha la grazia di Dio non si fa prendere dall’ira, non bestemmia, non tradisce, non calunnia, non cerca di rovinare il prossimo, non crea divisioni, non è bugiardo… Chi ha la grazia sa essere luminoso in mezzo ai lupi, sa essere gioia, amore, esempio, pace… Chi ha la grazia vive nell’armonia del Creato, e non gli occorre chiedere informazioni sul suo prossimo! Perché chi ha il dono della grazia di Dio, sa chi ha di fronte: è per amore lo accoglie, pur sapendo che non lo merita.
Buongiorno, amici! Invochiamo questa grazia e lasciamo alle spalle il passato! Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, “il cerca Grazia” di Dio. Amen.

Precedente Pensiero del mattino di venerdi 8 giugno 2018 Successivo Meditazione del mattino 10 giugno - X domenica del Tempo Ordinario

Lascia un commento


*