Pensiero del mattinodi mercoledi 6 giugno 2018

L’indifferenza…
Com’è possibile vivere nell’indifferenza nei confronti degli altri quando “l’altro” è il nostro “prossimo” da trattare come tratteremmo noi stessi! Come possiamo vivere pensando di avere la coscienza a posto quando ci sono persone che lottano per mangiare, per non far soffrire i loro bambini, i loro familiari?! Questa indifferenza sicuramente non ci santificherà. Perché essere sordi verso il nostro prossimo, verso il grido di aiuto dei fratelli indigenti? Il Signore forse non ci ha detto che qualunque cosa faremo di bello a questi fratelli lo avremo fatto a Lui? Come possiamo non ascoltare il grido di chi si lamenta, di chi cerca di ricucire un rapporto con la propria famiglia? Come possiamo sparlare con leggerezza del prossimo? Amici, questo non è l’amore che Gesù ci ha insegnato, ma indifferenza, e l’indifferenza può uccidere la propria anima! Cerchiamo di rientrare in noi stessi e proviamo ad essere non indifferenti Ma attenti ai problemi che la sofferenza e il disagio provocano; solo così potremo riuscire a toccare la santa carne di Gesù che è sempre buono con tutti. Buongiorno, amici. Vi benedico.

diacono don Emilio Cioffi, che “per amore di Dio ama tutti” di Dio. Amen.

Avviso:
Se vuoi seguire la tredicina a Sant’Antonio di Padova col Santo Rosario, in diretta streaming, basta collegarsi al sito www.lalucechecercavi.net alle ore 8:00. Per intervenire alla preghiera chiama 3898893324

Precedente Pensiero del mattino di martedi 5 giugno 2018 Successivo Pensiero del mattino di giovedi 7 giugno 2018

Lascia un commento


*