Segui la nostra diretta streaming

PROGRAMMAZIONE SETTIMANALE

Lunedì:     Rosario per la Pace in Famiglia – con don Emilio Cioffi          h 21:00

 

Martedì:

 

Mercoledì:

 

Giovedì:      Santo Rosario per i casi difficili e disperati                          h 21:00

 

Venerdì:     Adorazione della Croce e delle sette parole

                    di Gesù agonizzante                                                                 h 19:00

 

Sabato:     Adorazione serale per invocare la guarigione

                  del corpo e dello spirito                                                            h 21:00

 

 

Domenica:

 

Riflessione spirituale di martedì 19 settembre 2017

Ardere…

“Il troppo stroppia” questo recita un proverbio antico. Illustriamo le nostre constatazioni… forse qualche risposta si potrebbe avere, ma basta lamentarsi di ogni cosa! “Il troppo storpia”, ma chi ce lo fa fare di stare sempre a rimurginare storie vecchie? Quelle ormai hanno perso di sapore e non danno che dispiacere!!! Basta vivere da avvelenati, guardiamo avanti, lasciamo che Dio stabilisca, secondo la sua volontà, il tempo per aggiustare le nostre cause perse! Vivere per dannarsi non ne vale la pena, anche perché dall’altra parte sappiamo cosa ci aspetta! Riflettiamoci prima di scoppiettare anche questa mattina. Buongiorno a voi tutti che sapete vivere in pace con tutti. Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, “il porta cioccolatini” di Dio. Amen.

Pensiero del mattino di lunedì 18 settembre 2017

Succederà

Abbiamo mai pensato che alcuni fatti negativi che non ci piacciono e ci fanno soffrire, che ci portano tormenti, hanno bisogno del nostro perdono?! Abbiamo mai pensato di dire alle nostre sofferenze e malattie: “scusate, non riesco ad amarvi”. O mai pensato di perdonare il mal di testa che ci porta forti dolori, come anche il mal di schiena o di perdonare un tumore aggressivo o perdonare la sedia a rotelle per non averla accolta, o di dire “ti perdono anche a te, stampella, che se ti dimentico non posso camminare!”? A quante cose dovremmo chiedere perdono! Perdono a tutte quelle cose che a vista possono sembrarci non buone, ma prese alla giusta maniera possono portare tanti frutti che sicuramente ci faranno star bene, anche se sono straordinariamente misteriose. Buongiorno, amici, buona riflessione per migliorare la nostra vita. Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, il “come gli viene gli sta bene” di Dio. Amen.

Meditazione della XXIV domenica del Tempo Ordinario 17 settembre 2017

Riflettiamo bene prima di portare odio e rancore, vendette e pregiudizi. Oggi il Signore Gesù ci chiede di essere clementi con chi ci ha offeso, ma soprattutto portare dentro di noi la Misericordia, quella Misericordia che ci è stata donata da Lui stesso, dalla Sua croce. “Padre Perdona loro perché non sanno quel che fanno”. Oggi è importante vivere donando il perdono a tutti. Chi non ama non può perdonare, chi non ama non può giustificare, chi non ama non può sentirsi di appartenere a Dio!

Piccola meditazione mariana.

“Figli miei, voi tutti siete i miei figli! Soprattutto io, come madre, sono preoccupata per i figli malati di egoismo, malati per l’arroganza, malati per il benessere, malati della gelosia, malati nell’invidia.
Figli miei, curate questi mali attraverso la confessione, attraverso le opere di carità, attraverso la preghiera. Una madre vive per i propri figli e per i figli che non sanno essere figli, che non sanno essere perdono, che non sanno essere fiduciosi in Dio. La preghiera risolverà se ci si crede”.

Buongiorno amici e buona domenica, la nostra parrocchia ci aspetta per la Santa Messa. Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, il “rastrello di ferro” di Dio. Amen.

Riflessione spirituale di sabato 16 settembre 2017


 Tranquilli…

Non andiamo in giro usando un linguaggio non consono a chi si dichiara cattolico, evitiamo di dare scandali!… Troppe sono le ferite che ogni giorno infliggiamo a quel Cristo che ha dato la vita per noi! A cosa servono le nostre preghiere se sbuffiamo in continuazione? A cosa serve il continuo affidarsi a Gesù se poi non sappiamo sopportare un’ingiustizia? Perché una stessa realtà ad alcuni appare bella e per altri è brutta? Forse perché questi fratelli si accontentano del poco e sperano più di noi in Dio! Buongiorno amici: più ottimismo! Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, il “so aspettare” di Dio. Amen.

 
 
 

Riflessione spirituale di venerdi 15 settembre 2017

Righiamo dritti…

Immaginiamo che dobbiamo camminare su una striscia, uno dietro l’altro, senza andare a finire né a destra e né a sinistra, per conquistare armonia ed equilibrio. Nella realtà spesso dovremmo avere come riferimento questa “retta immaginaria”, ad esempio la “striscia delle regole”! A volte si incontrano persone che vanno al di fuori di quella striscia, di quelle regole, perché non vogliono avere un ordine. Amici, non perseveriamo nel seguire tracciati fasulli e strade che ci allontanano dal giusto cammino! Nel rapporto con gli altri, se si sbaglia bisogna anche saper chiedere scusa, e se è necessario, si deve richiamare il proprio fratello all’ordine e all’equilibrio comportamentale. Cerchiamo di rimanere su questa striscia unica per tutti che ci porterà verso la meta di Dio. Amen. Buongiorno, amici, vi auguro di essere equilibrati per ogni cosa. Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, “l’amico di tutti per amore di Dio”. Amen

Riflessione spirituale di giovedì 14 novembre

Ricominciamo…

Cerchiamo di riprendere i contatti con le persone che ci hanno fatto del bene, non guardiamo solamente a qualche sbaglio fatto, ma soprattutto ricordiamo il tempo bello trascorso insieme… Se ci siamo trovati bene, perché insistere su questa linea che ci tiene lontani? Gesù ci insegna che bisogna perdonare e amare tutti, e allora cosa aspettiamo?! Una piccola telefonata, un messaggio, un segno di presenza per spezzare rancori, vendette… Gesù ci riconoscerà per come abbiamo amato e perdonato! Se vogliamo eliminare le guerre dal mondo dobbiamo iniziare dai piccoli focolai! Buongiorno, amici: viviamo in pace nel miglior modo possibile! Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, il “mi stai a cuore” di Dio. Amen

Riflessione spirituale di mercoledì 13 settembre 2017

Se fosse vero…?

Immaginiamo che la magistratura stia indagando su di noi, sul nostro comportamento, sulle cose che facciamo e chi frequentiamo… sicuramente ci metteremmo in difesa per non far scoprire la nostra vita privata, interrogandoci sul motivo dell’indagine e occultando le cose compromettenti per paura della possibile condanna. Ora, mentre nel caso della magistratura siamo preoccupati e spaventati, nel rapporto che abbiamo con Dio, (al quale dovremo rendere conto di tutta la nostra vita) non diamo tanta importanza! Siamo diventati noi tutti “giudici” in grado di giudicare perfino Dio! Non dimentichiamo che la Terra non ha nessuna eredità da lasciarci! Buongiorno, amici, prendiamo seriamente la nostra vita. Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, “il riflettore” di Dio. Amen.

Riflessione spirituale di martedì 12 settembre 2017

Limpidezza…

Impariamo a parlare chiaro, non lasciamo dubbi su di noi! Volgiamo lo sguardo al cuore di chi ci sta ascoltando; magari sta aspettando da noi proprio questa trasparenza! Essere chiari nel discorso è segno di maturità; non bisogna aver paura di mostrare ciò che secondo coscienza pensiamo! Potremo così rivelarci per quello che realmente siamo. E’ bello essere chiari e non lasciare dubbi su se stessi e sulla propria condotta di vita, ciò ci aiuta a essere veri. Rifacciamoci sempre al Santo Vangelo. Anche il Vangelo è chiaro e non lascia dubbi: la chiarezza è il dono che lo Spirito Santo offre ad ognuno! Buongiorno, amici, abbracciamo la chiarezza e ci sentiremo meglio! Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, il “non illudo nessuno” di Dio. Amen.

 

Riflessione spirituale di lunedì 11 settembre 2017

Forza….

Iniziamo questa settimana offrendo il nostro corpo alle cose gioiose, anzi, liberiamo la gioia, liberiamo l’amore, liberiamo l’affetto, liberiamo tutto ciò che è stato legato dalle nostre paure! Usiamo la logica delle cose stesse, e la nostra intelligenza per iniziare a vivere nella tranquillità. Questo si può farlo già da subito! Essere gioiosi non vuol dire essere stolti, ma piuttosto, vivere positivamente la propria giornata! Diventiamo più veritieri, combattiamo le ingiustizie, la violenza non deve appartenerci: chi di Dio è, in Dio vive! Ora facciamoci un bel segno di croce e usciamo di casa per conquistare, nel nome di Gesù, Giuseppe e Maria, il nuovo, bellissimo, giorno. Buona giornata amici! viviamo in armonia con tutti! Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, “il seminatore di sorrisi” di Dio. Amen.

Meditazione della XXIII domenica del Tempo Ordinario 10 settembre 2017

Dacci la forza di andare avanti nei momenti difficili nei momenti di prova! Innalziamo la voce verso Dio: “Oh Dio, dammi la forza di poter resistere e andare avanti!” Ogni uomo ha il desiderio di poter guardare oltre, lasciandosi alle spalle tutto ciò che lo turba. Non bisogna aver paura di affrontare la vita se si chiede a Dio la forza per affrontare ogni cosa negativa, dolorosa. Non dobbiamo aver paura di manifestare la nostra fede davanti agli uomini! Manifestiamo coerenza nella fede e fiducia in Dio, proviamo ad essere coloro che da salvati salvano, da perdonati perdonano, da amati amano! Tutto tornerà un giorno a nostro beneficio!

Piccola meditazione Mariana.

“Figli amatissimi, il cielo, per noi tutti, è la parte finale della vita terrena. Per aprire il cielo all’eternità bisogna che ognuno di voi agisca secondo la legge di Dio e la rispetti. Non fornicate, non commettete adulterio, ma vivete una vita sobria perché nella sobrietà c’è l’umiltà, c’è l’amore, c’è rispetto. Le questioni della terra lasciatele alla Terra, i problemi spirituali, parlatene con Dio, con mio Figlio, con me, per vivere un futuro nella gloria del Paradiso”.

Buongiorno, amici, oggi vi ricordo che è domenica ed è necessario, per chi può, andare a messa, di inginocchiarsi davanti al Redentore. Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi il “cerca di rispettare la Parola di Dio”. Amen.