Segui la nostra diretta streaming

PROGRAMMAZIONE SETTIMANALE

Lunedì:     Rosario per la Pace in Famiglia – con don Emilio Cioffi          h 21:00

 

Martedì:

 

Mercoledì:

 

Giovedì:      Santo Rosario per i casi difficili e disperati                          h 21:00

 

Venerdì:     Adorazione della Croce e delle sette parole

                    di Gesù agonizzante                                                                 h 19:00

 

Sabato:     Adorazione serale per invocare la guarigione

                  del corpo e dello spirito                                                            h 21:00

 

 

Domenica:

 

Pensiero del mattino di martedì 14 agosto 2018

Noi…

Chi siamo per decidere per gli altri? È bello secondo voi comportarsi come dei gendarmi sempre pronti a schiacciare chi ci vive affianco? Amici violenti, non tiriamo troppo la corda che si potrebbe spezzare! Nessuno deve sentirsi padrone della vita dell’altro. Per vivere a fianco di una persona che vuole prendere il sopravvento ci vuole fegato e stomaco ed a volte proprio per il bene della famiglia non si rompe il rapporto. A voi che opprimete, che usate violenza sia fisica che verbale cercate di curarvi sia nello spirito che psicologicamente! Farlo vi aiuterà ad essere sereni, altrimenti prima o poi qualcuno vi fermerà. Cosa si perde comportandosi da violento? Sicuramente la gioia di sentirsi vivi in questo mondo che ha tante cose belle create da Dio. Torniamo ad essere persone.. Buongiorno, amici, oggi ricordiamo San Massimiliano Maria Kolbe – grande uomo di Dio! Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, il Pacificatore” di Dio. Amen.

Pensiero del mattino di lunedì 13 agosto 2018

Troviamola…

Facciamo del bene a tutti e del male mai a nessuno! Per alcuni è più facile dare dei soldi anziché perdonare; io direi è meglio perdonare e magari dare anche un aiuto a chi ne ha bisogno! A volte la persona non chiede per una sua dignità, ma se noi ci accorgiamo del disagio e non aiutiamo siamo solo degli egoisti che non aprono il loro cuore alla misericordia. Non dobbiamo temere di doverci rimettere di tasca nostra: Dio paga sempre i suoi operai, i suoi chiamati, figuriamoci se non restituisce il bene compiuto! Lui fa prodigi e miracoli che solo Lui può fare. Buongiorno, amici, diventiamo più teneri davanti alle necessità dei nostri fratelli. Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, il “da tutto di se stesso per amore” di Dio. Amen.

Meditazione spirituale della XX domenica del Tempo Ordinario – 12 agosto 2018.

Troviamo quel tempo necessario per esprimere gratitudine a Dio per averci donato la vita, e perché attraverso la Sua Grazia ci fa gustare i frutti della terra e il senso della vita. Non possiamo non pensare a Lui che è l’autore di tutto il Creato buono.  Il male è invece conseguenza di altro male accettato dall’uomo. Lui permette in ognuno di noi la prova d’amore  che a volte può sembrare crudele, ma necessaria per purificarci. Dio rispetta la nostra libertà e ci lascia liberi di agire e di accogliere dentro di noi ciò vogliamo accogliere: il bene per il bene, il male per il male. Fortifichiamoci nella fede e nella convinzione che l’unica strada da percorrere è quella che ci porterà un giorno, quando Lui vorrà, verso l’Eternità.

Piccolo pensiero Mariano.

“Figli trascorrere del tempo dinanzi a mio Figlio Gesù per adorarlo è cosa buona. Non lasciatevi ingannare dal non avere tempo per farlo, ma trovate del tempo per farlo! La mano di mio Figlio e la mia sono sempre protese verso di voi con le Grazie di cui avete bisogno. Non potete pensare che la libertà dipende dal vostro tempo. Siate generosi nel donare tempo a chi tempo non ha e ha bisogno del vostro tempo per vivere. Anche fermarsi per un attimo a guardare un’immagine di mio Figlio è un segno di adorazione. Il tempo lungo non è per tutti”. Buongiorno, amici, e buona domenica, troviamo il tempo per andare a Messa e aiutare il nostro prossimo. Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, il “brucia ore” di Dio. Amen.

Pensiero del mattino di sabato 11 agosto 2018 – Memoria di S. Chiara d’Assisi

La salute…

La troppa trascuratezza apre le porte al mal costume e chi ci rimette è la nostra salute. A chi dovremmo rivolgerci quando non stiamo bene se non al nostro medico di fiducia!Lui saprà benissimo cosa fare per curarci. Controllare lo stato della nostra salute dev’essere possibile per tutti, così come il potersi curare. Per questo esistono gli enti proposti come gli ospedali e i medici specializzati a salvaguardia della nostra salute. Non abusiamo nel bere, mangiare e fumare: gli abusi portano l’individuo ad altri vizi. Uno stile di vita buono salva la nostra vita, tiene a bada pressione alta, diabete e malattie degenerative. Detto questo per il nostro corpo, non dobbiamo dimenticare che per avere tutto il nostro essere in armonia, bisogna curare anche la vita spirituale: la confessione, la santa messa e la SS. Comunione tengono lontano il disordine morale e le cattive compagnie…uno in particolare: il demonio che sta’ sempre pronto per farci peccare. Amici, in tutte e due i casi, sia per il corpo che per la nostra anima, prevenire è meglio che curare! Vi auguro un buon sabato da veri cristiani. Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, “il vigile sanitario” di Dio. Amen.

 

Pensiero del mattino di venerdì 10 agosto 2018 – memoria di san Lorenzo diacono martire

Auguri a tutti quelli che portano questo nome e auguri a tutti i diaconi.

Tutto è possibile Perché nonostante tutto ciò che ci succede intorno continuiamo a farci del male? Troviamo il coraggio di tornare ad essere Chiesa; frequentiamo i luoghi di culto come hanno fatto i nostri nonni, i nostri genitori! Sentiamoci figli della Madre Chiesa, non possiamo più andare avanti ignorando l’insegnamento che ci è stato lasciato in eredità già dai nostri avi. Sì amici, tutto è possibile a Dio e se avessimo la fede “grande come un granello di senape potremmo muovere le montagne” e fare miracoli nel nome di Gesù! Intanto il miracolo maggiore è quello di credere fermamente nella potenza dello Spirito Santo: tutto si compie attraverso la volontà di Dio e la nostra! … Un bel miracolo di guarigione a te che soffri! un bel miracolo di liberazione a te che hai problemi spirituali! un bel miracolo di effusione di Spirito a te che hai allontanato Dio dal tuo cuore! e così via… tutto dipende se apriamo il cuore a questi miracoli, che anche noi possiamo fare! Buongiorno amici e buon divertimento a compiere miracoli! Vi benedico,.

Diacono don Emilio Cioffi, “il miracolato” di Dio. Amen.

Pensiero del mattino di giovedì 9 agosto 2018

Ci sei?

A volte con la nostra superficialità danneggiamo il nostro prossimo e questa è una cosa grave. Ecco tutto quello che sappiamo essere: campioni che gareggiano a essere migliori degli altri. Gareggiamo per vincere un successo terreno che non si proietta nel futuro. Sgomitiamo tanto, spingendo di qua e di là per farci grandi, anche a costo di perdere la nostra dignità. Amici, tutto questo nostro correre non rafforza la fede ma la affossa sempre di più nelle profondità delle nostre viscere. Cos’è che cerchiamo dal nostro Dio? forse la tranquillità finanziaria? o una salute da leone? o solo di vivere in pace, lasciando a Lui le decisioni per noi! Accettiamoci così come siamo senza metterci in competizione con nessuno. Dio non ama essere contestato perché non può permettere ai nostri “se io avessi”, “se io potessi” o “se fossi” di rovinare i suoi progetti. La migliore soluzione è fidarci di Lui senza riserve… Buongiorno amici, viviamo senza più dubbi. Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, il “senza nulla da pretendere” di Dio. Amen.

Pensiero del mattino di mercoledì 8 agosto 2018

Cambierà? Ogni giorno diventa sempre più complicato, tutto sembra irraggiungibile. In qualsiasi settore veniamo sballottati da un parte all’altra non si considera più la dignità umana. Chi ha colpa in tutto questo? La fiducia viene meno anche verso le istituzioni, verso gli amici, addirittura a volte anche verso la propria famiglia. Perché non riusciamo a venire fuori da questa crisi diabolica che da anni ormai sta turbando la nostra tranquillità. Siamo usati e manipolati; tutti i santi precetti cristiani sono cancellati e avversati, come la domenica che dovrebbe essere il giorno del riposo e dell’incontro con Dio, il giorno per gustarsi la famiglia ed invece continua ad essere il giorno del consumismo e dello schiavismo. Per chi è costretto a lavorare, quanto durerà tutto questo? L’unica arma e l’unico rifugio per tutti è la preghiera; l’unico conforto e la parola di Dio, per chi ci crede. Buongiorno, amici, non perdiamoci di coraggio e andiamo avanti, affidandoci sempre alla misericordia di Dio! Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, il “precario” di Dio. Amen.

 

Pensiero del mattino di martedi 7 agosto 2018

C’è Dio?

A volte, quando succedono disastri, sciagure o ingiustizie, provocate dall’uomo, facilmente si accusa Dio che non interviene per cambiare la realtà e punire i cattivi della nostra società. È facile vedere Dio come giustiziere dei soprusi da parte di chi si crede re su questa terra. Allora direi che Dio dovrebbe punire tutti, visto che molti di noi che si reputano giusti pur vedendo le ingiustizie, tacciono. Dio ha messo dentro tutti noi la coscienza che dovrebbe essere la sua voce, un sensore spirituale che dovrebbe farci essere maestri e giudici di noi stessi e poliziotti per gli altri, per far sì che tutti possano allontanarsi dal male, ammonendo i corrotti, i delinquenti e gli sfruttatori. Nessuno può tacere perché farlo significa essere colpevoli degli stessi reati. Perciò non diamo la colpa a Dio, ma a chi non rispetta Dio e noi. Buongiorno, carissimi, auguri a tutti quelli che fanno del vero bene. Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, la “ragnatela” di Dio. Amen.

Pensiero del mattino di lunedì 6 agosto 2018

Festa di Gesù Salvatore del mondo – Auguri a chi oggi festeggia l’onomastico.

Non ho più bisogno…

Nelle difficoltà si cerca aiuto e si ha bisogno di Dio, ma in molti questo tipo di bisogno viene assopito perché ci sono tante risorse e sempre a nostra disposizione. Figuriamoci come si può avere bisogno di Dio se c’è di tutto in ogni angolo, come per esempio nei centri commerciali; il divertimento a portata di mano, poi la TV, internet e così via. Diciamolo chiaro e forte: sembra che Dio non serva più, perché le cose che ci offre il mondo sono veloci e subito disponibili …Il mondo è qui, a portata di mano, Dio bisognerebbe cercarlo… Però, amici, non possiamo non pensare al nostro futuro, alla promessa fatta da “Gesù Salvatore del mondo” e cioè all’eternità, che si conquista con il cercare Dio, ricordandoci sempre che tutto proviene dalla Terra e la Terra, con tutto il suo benessere, lo ha creato Dio. Buongiorno, amici, cerchiamo di comprendere il linguaggio di Dio.

Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, il “passpartout” di Dio. Amen.

Meditazione spirituale del mattino della XVIII Domenica del Tempo Ordinario – 5 agosto 2018

Ringraziamo sempre il Signore Gesù per quello che ci dà. Mai far passare che tutto ci è dovuto. Ognuno ha molto da ringraziare iniziando dal dire “grazie Signore per lo scampato pericolo”. Questo è essere riconoscente per chi sa di cosa è stato capace Dio. Noi tutti abbiamo il dovere di riconoscere che Dio è il nostro vero bene e tutto dipende sempre dalla sua volontà. Lui fa passare vicino a noi il bene, ma lascia anche che passi il male, noi non dobbiamo fare altro che decidere cosa far entrare nel nostro cuore. La scelta di continuare a vivere per Lui si trova dovunque ci troviamo.

Piccolo pensiero Mariano.

“Cari figli amatissimi, la vostra gioia la troverete nel mio cuore, nulla può nascere di bello se nel cuore non c’è il bene proveniente dal Cielo. Siate favorevoli a Dio Padre. Lui vi ha donato me e mio figlio per vivere tra il bene e il male. Non siate spregevoli, ma amatevi con semplicità di cuore. Il futuro del domani sta’ in quello che farai oggi per ogni giorno. Vivere di pace non sia una cosa strana ma serva a far capire da quale parte stai. Gesù vi ama”.

Buona domenica a voi tutti fedeli cristiani. Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, “il randagio” di Dio. Amen.